Statistiche web Ida Paola Notarnicola, ultramaratoneta targata Bergamo Stars - IUTA Italia

Ida Paola Notarnicola, ultramaratoneta targata Bergamo Stars

Ida Paola Notarnicola ha 40 anni.Da 4 anni pratica l’atletica leggera, nelle specialità di corsa su strada e trail running. È tesserata per l’ASD Bergamo Stars Atletica, in precedenza per Correre Oltre (2018) e Women in Run (2021). Attualmente si allena circa 3 volte alla settimana per un totale di 10 ore di impegno. Copre circa 80km settimanali. La gara più bella la 6 ore al Parco Nord di Milano. Il sito sportivo più frequentato è Endu. Paola segue con beneficio da tempo una dieta vegetariana. Nel 20° Grand Prix IUTA 2022 di Ultramaratona è al 5° posto nella classifica femminile e al 1° nel 9° Criterium Regionale Femminile Fascia Nord. Ha iniziato con le gare su strada nel 2018. Il 16 novembre la mezza maratona a Monza (2h00’19), il 14 ottobre la sua 1^ maratona a Verona (4h31’10”). Il 30 giugno 2019 la 1^ ultramaratona a Pistoia 50km (8h45’25”). Il 5 ottobre Morenic Trail 119km (23h37’41”). È anche finisher a 3 maratone italiane: Santhià, Cesenatico e Salsomaggiore Terme. Nel 2021, altre 5 ultramaratone. Il 6 giugno è 10^ e 2^ donna alla 6h podistica Cesate (45km). Il 25 luglio la 10^ Ultramaratona del Gran Sasso 50km (5h42’28”). Il 18 settembre è 3^ donna alla Lupatotissima 12 ore (98,639km). Il 10 ottobre è 3^ donna al Trail dei Maroni 47km (8h20’04”). Nel 2022, 6 ultramaratone. Il 17 aprile è 3^ e 1^ donna alla 8 ore di Torino (70,237km). Il 30 aprile è 8^ e 6^ donna all’Ultramarathon Festival Venice 12h (99,200km). L’8 maggio è 3^ donna alla 6 ore del Parco Nord (61,582km). Il 15 maggio è 4^ e 2^ donna a Cinisello Balsamo Running Festival 12h (112,277km). Il 3 giugno vince la Quadrortathlon 42km. Il 3 luglio è 7^ donna alla Asolo 100 km (14h13’08”). A oggi, Ida Paola ha completato 13 ultramaratone, il settore dell’atletica leggera che più gradisce. Il nome Ida deriva dall’antico tedesco Itha e significa “donna guerriera”. Sicuramente alla Notarnicola non le manca la resilienza, oggi termine assai in uso nel gergo sportivo, da alcuni sostituito con “antifragilità”, per affrontare prove di ultramaratona ove oltre alle capacità fisiche anche quelle mentali sono fondamentali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.