Statistiche web 1° Tavolo di Concertazione su Corse su Strada per atleti spinti con joelette – 14.07.2022 - IUTA Italia

1° Tavolo di Concertazione su Corse su Strada per atleti spinti con joelette – 14.07.2022

Giovedì 14 luglio si svolgerà il 1° incontro organizzato dalla FISPES per parlare dall’attività sportiva della corsa con joelette o con altro tipo di ausilio. La FISPES è la Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali incaricata per le discipline paralimpiche. Si tratta dell’inizio di un percorso per aprire le porte in futuro a una sempre più vasta partecipazione di atleti/e con disabilità alle attività di atletica leggera. La presenza e la partecipazione di tutte le associazioni che si occupano di attività con la joelette è importante, al fine di sensibilizzare e valorizzare ogni aspetto sulle attività outdoor con le joelette. La joelette è una carrozzina a una o due ruote, in genere in lega di alluminio, che consente a persone con mobilità ridotta di praticare escursioni e anche corse podistiche con l’aiuto di due o tre accompagnatori. La carrozzina è progettata per essere trainata e spinta da due/tre persone, che riescono così a portare la persona con disabilità sul terreno montuoso e irregolare dei sentieri. In genere è composta da una ruota e una seduta, alla quale sono attaccati due bracci, che vengono tenuti dai trasportatori, gli “spingitori”, posizionati tra la parte anteriore e posteriore, ed è dotata di sospensioni e freni. Un terzo ruotino d’appoggio fornisce un equilibrio supplementare. Alcuni modelli moderni sono dotati di poggiapiedi e poggiatesta regolabili, al fine di permetterne l’utilizzo pure ai bambini, sono completamente pieghevoli per permettere il trasporto nel bagagliaio dell’auto. Nel 1987, il signor Joelette Claudel desiderava regalare una gita in montagna a suo nipote Stephan, affetto da una malattia degenerativa. Egli ebbe così l’ispirazione di creare un mezzo di trasporto in grado di resistere alle strade più difficili e impervie. In appena due giorni, il prototipo fu preparato e oggi è diffuso in parecchie parti del mondo. La corsa con joelette è una festa della vita in giro per diverse corse podistiche. Il 1° giugno a Saint Trojan Les Bains, a sud di La Rochelle in Francia, si è svolta la massima competizione di corsa con la speciale carrozzina monoruota, con una quindicina di atleti, tra cui 3 equipaggi italiani, 4 per ogni joelette. Si tratta del Mondiale di joelette. Ognuno aveva a disposizione 4 spingitori che si sono dati il cambio in turni da 2 sui 12km di un tracciato accidentato, comprendente salita, pineta, sterrato. A La Corsa di Miguel 2019, 6 carrozzine sono state portate da oltre 120 spingitori, che si alternavano, scortando ragazze e ragazzi sul sedile. Tra loro c’era anche Diana Vitali, la mamma di Carolina, animatrice dell’associazione Sod Italia, la quale s’impegna per la ricerca per la lotta alle malattie rare. L’obiettivo della raccolta di fondi su www.retedeldono.it era quello di acquistare altre 3 joelette, per metterli a disposizione delle società podistiche laziali più numerose. Anche Telethon aveva assicurato il suo appoggio.

Ci si può iscrivere all’evento del 14 luglio come singoli e come rappresentanti di associazioni.

ISCRIVITI 1° TAVOLO DI CONCERTAZIONE CORSE SU STRADA PER ATLETI SPINTI (google.com)

LETTERA D’INVITO Scanned Document (fispes.it)

www.fispes.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.