Grand Prix Iuta

GP Iuta ALBO d'ORO
GP Iuta 2020 UltraTrail
GP Iuta 2020 Ultramaratona
GP Iuta 2019 UltraTrail
GP Iuta 2019 Ultramaratona
GP Iuta 2019 Combinata Club
GP Iuta 2018 UltraTrail
GP Iuta 2018 Ultramaratona
GP Iuta 2018 Combinata Club
GP Iuta 2017 UltraTrail
GP Iuta 2017 Ultramaratona
GP Iuta 2017 Combinata Club
GP Iuta 2016 UltraTrail
GP Iuta 2016 Ultramaratona
GP Iuta 2016 Combinata CLUB
GP Iuta 2015 UltraTrail
GP Iuta 2015 Ultramaratona
GP Iuta 2014 UltraTrail
GP Iuta 2014 Ultramaratona
GP Iuta 2013 UltraTrail
GP Iuta 2013 Ultramaratona
GP Iuta 2012 UltraTrail
GP Iuta 2012 Ultramaratona
GP Iuta 2011 - classifiche
GP Iuta 2010 - classifiche
GP Iuta 2009 - classifiche
GP Iuta 2008 - classifiche
GP Iuta 2007 - classifiche
GP Iuta 2006 - classifiche
GP Iuta 2005 - classifiche
GP Iuta 2004 - classifiche
GP Iuta 2003 - classifiche
* * * * * * * * * * * * * * * *

Calendari

Calendari Campionati IUTA
Camp. Italiani Iuta 2020
Camp. Italiani Iuta 2019 CLUB
Camp. Italiani Iuta 2019
Camp. Italiani Iuta 2018
Camp. Italiani Iuta 2018 CLUB
Camp. Italiani Iuta 2017
Camp. Italiani Iuta 2016
Camp. Italiani Iuta 2015
Camp. Italiani Iuta 2014
Camp. Italiani Iuta 2013
Camp. Italiani Iuta 2012
Camp. Italiani Iuta 2011
Camp. Italiani Iuta 2011
Camp. Italiani Iuta 2010
Camp. Italiani Iuta 2008
Camp. Italiani Iuta 2007
Camp. Italiani Iuta 2006
Camp. Italiani Iuta 2005
Camp. Italiani Iuta 2004
Camp. Italiani Iuta 2003
Camp. Italiani Iuta 2002
Camp. Italiani Iuta 2001
Calendari Nazionali
2020 Calendario Iuta U-T
2020 Calendario Iuta U-M
2019 Calendario Iuta U-M
2019 Calendario Iuta U-T
2018 Calendario Iuta U-M
2018 Calendario Iuta U-T
2017 Calendario Iuta U-M
2017 Calendario Iuta U-T
2016 Calendario Iuta U-T
2016 Calendario Iuta U-M
2015 Calendario Iuta U-M
2015 Calendario Iuta U-T
2014 Calendario Iuta
2013 Calendario Iuta
2012 Calendario Iuta
2011 Calendario Iuta
2010 Calendario Iuta
2009 Calendario Iuta
2008 Calendario Iuta
2007 Calendario Iuta
2006 Calendario Iuta
2005 Calendario Iuta
2004 Calendario Iuta
2003 Calendario Iuta
2002 Calendario Iuta
2001 Calendario Iuta
2000 Calendario Iuta
Varie
Camp. ItalianI FIDAL all time

Adotta il percorso

Premessa

Antidoping

Norme Antidoping (nadoitalia.it)

ATLETI di interesse IUTA

Lista atleti UNDER 35

C.I. IUTA di combinata IND

C.I. Iuta 2019 - REG

Camp. Ita. IUTA per CLUB

Classifica 2^ edizione (2019)

Challenge patrocinio Iuta

Challenge L.Orta 50Km in 20giorni

Convenzioni per tesserati

Elenco convenzioni

Cosa fa la IUTA

Cosa fa la IUTA

IAU: documenti / moduli

Istruzioni per le classifiche

Incentivi Organizzatori

Incentivi gare SU PISTA 2019

IUTA: cert.percorsi

6 Ore Templari 2011

IUTA: criteri di selezione

Criteri di selezione 2019 CM 24 ore

IUTA: relazioni di convegni e seminari

Accinni CNR - Marcatori biochimici di equilibrio cellulare e stress ossidativo

MODULI IUTA 2020

LISTA MODULI 2020

Normative e quote IUTA 2016

Classi di Qualità IUTA 2016

Normative e quote IUTA 2017

Classi di Qualità IUTA 2017

Normative e quote IUTA 2018

NORMATIVE e QUOTE 2018

Normative e quote IUTA 2019

NORMATIVE e QUOTE 2019

Normative e quote IUTA 2020

NORMATIVE e QUOTE 2020

Organigramma IUTA

organigramma IUTA 2017-2020 al 20.02.2020

OverChallangeTrail

OCT 2015 class. femminile

Regolamenti gare ist. U-M

16_18 ottobre 2020_reg L ULTIMO SOPRAVVISSUTO_CASTELLANETA MARINA (TA)

Regolamenti gare ist. U-T

2020.06.14 Villa Lagarina

Statuto IUTA

Statuto - 6 gennaio 2009

Tesserati IUTA 2019

Elenco tesserati Iuta al 19.9.2019

Tesserati IUTA 2020

Elenco tesserati Iuta al 7.3.2020

Tesserati IUTA anni prec.

Tesserati IUTA 2018

Tracce GPS

ARCHIVIO TRACCE GPS

Trofeo delle Regioni

Regolamento TdR 2019

Verifica gli Iscritti

Presentazione

Youri - raccolta pile

Volantino di presentazione


Gruppi Sportivi -link-

- Asd Villa De Sanctis
- GSD Mombocar
- Amatori Atletica Chirignago
- Bergamo Stars Atletica
- Sport Events Cortona

Siti Amici -link-

- Lupatotissima
- Magraid
- Corsa in montagna
- Run Today
- 100 km del Passatore
- Podisti Net
- CorriUmbria
- Il Blog di Sir Marathon
- il blog di Enrico Vedilei
- Ultrasport maratone e dintorni
- Spiritotrail
- AndòCorri


News del :23-5-2020, 13:45 Scritta da: Stefano.64
Regolamento Tecnico Internazionale per le Gare di Atletica Leggera, XXXIV ed. ital. a cura del GGG. Gennaio 2020, Sezione VII - Corse su Strada
SEZIONE VII - CORSE SU STRADA
55. Corse su Strada (Regola 240)
Distanze
55.1 Le distanze standard sono: 5km, 10km, 15km, 20km, Mezza Maratona, 25km, 30km, Maratona (km 42,195), 100km e Staffetta su Strada. Nota: Si raccomanda che la corsa a Staffetta su Strada si svolga sulla distanza della Maratona, idealmente in un circuito di 5km, con frazioni di 5km, 10km, 5km, 10km, 5km e 7,195km. Si raccomanda che, per una corsa a Staffetta su Strada U20 Junior, la distanza sia quella della Mezza Maratona con frazioni di 5km, 5km, 5km e 6,098km.

 

 
Percorso
55.2 Le gare debbono svolgersi su un percorso stradale. Qualora il traffico o circostanze simili lo rendano impossibile, il percorso, debitamente segnato, può essere tracciato su una banchina per ciclisti o su un marciapiede lungo la strada, ma non su terreno soffice, come su strisce erbose o simili. La partenza e l’arrivo possono avvenire all’interno di un impianto per atletica.
Nota (i): Si raccomanda che, per le Corse su Strada organizzate su distanze standard, i punti di partenza e di arrivo, misurati in linea d’aria, non siano distanti tra di loro più del 50% della distanza della corsa. Per l’omologazione dei Primati, si veda la Regola 32.21.2 delle Regole della Competizione.
Nota (ii): E’ da considerarsi accettabile che la partenza, l’arrivo e altri settori della gara avvengano su erba o su altra superficie non asfaltata. Tali settori devono essere ridotti al minimo.
55.3 Il percorso deve essere misurato lungo il tragitto più breve possibile che un concorrente possa percorrere nella parte di strada riservata alla gara. Nelle manifestazioni indicate ai paragrafi 1.1 e, quando possibile, anche 1.2, 1.3 e 1.6 della definizione di Competizione Internazionale la linea di misurazione dovrebbe essere tracciata sul percorso con un colore che si distingua e che non consenta la confusione con altre marcature. La lunghezza del percorso non deve essere inferiore alla distanza ufficiale della gara. Nelle competizioni indicate ai paragrafi 1.1, 1.2, 1.3 e 1.6 della definizione di Competizione Internazionale il margine di errore nella misurazione non deve superare lo 0,1% (ad esempio: 42m per la corsa di Maratona) e la lunghezza del percorso dovrebbe essere verificata in precedenza da un Misuratore di Percorso ufficialmente riconosciuto dalla WA.
Nota (i): Si consiglia, per la misurazione, l’uso del “Metodo della Bicicletta Calibrata” .
Nota (ii): Per evitare il rischio che un percorso possa venire trovato più corto della distanza ufficiale della gara in occasione di successive misurazioni, si consiglia di inserire, al momento di tracciare il percorso, un “fattore di prevenzione d’errore”. Per una misurazione a mezzo di una bicicletta calibrata, questo fattore dovrebbe essere dello 0,1%, il che significa che ciascun chilometro del percorso avrà una “lunghezza misurata” di 1001 metri.
Nota (iii): Se si ritiene che nel giorno della gara alcuni tratti del percorso saranno delimitati con l’uso di attrezzature mobili, quali coni, transenne, ecc., il loro posizionamento deve essere deciso non più tardi del giorno di misurazione e la documentazione di tali decisioni deve essere inclusa nel verbale di misurazione.
Nota (iv): Si raccomanda che, per le Corse su Strada organizzate su distanze standard, la differenza in discesa tra i livelli della partenza e dell’arrivo non superi 1:1.000, vale a dire 1 metro per km (0,1%). Per l’omologazione dei Primati, si veda la Regola 32.21.3 delle Regole della Competizione.
Nota (v): Un certificato di misurazione di un percorso è valido per 5 anni, dopo i quali il percorso andrà rimisurato anche se non vi sono evidenti modifiche allo stesso.
55.4 Le distanze in chilometri sul percorso devono essere visibili a tutti i concorrenti.
55.5 Nelle corse di Staffette su Strada, per segnare l'inizio di ogni distanza di frazione (linea di cambio) devono essere tracciate linee larghe 50mm attraverso il percorso. Linee simili saranno tracciate 10m, prima e dopo tali linee di frazione, per delimitare la zona di cambio. Tutte le procedure di cambio, che se non diversamente specificato dagli organizzatori comportano un contatto fisico tra gli atleti in entrata e in uscita, debbono essere completate entro questa zona.
Partenza
55.6 Le gare debbono essere fatte partire con un colpo di pistola, cannone, corno o altro dispositivo. Debbono essere usati i consueti comandi per le gare più lunghe di 400m (Regola 16.2.2 delle Regole Tecniche). Nelle gare in cui vi è un grande numero di partecipanti, deve esser dato un segnale cinque minuti, tre minuti e un minuto prima della partenza della gara. Al comando “Ai vostri posti”, gli atleti devono accedere alla linea di partenza secondo le modalità stabilite dagli organizzatori. Il Giudice di Partenza si assicurerà che nessun atleta tocchi con il suo piede (o qualsiasi parte del proprio corpo) la linea di partenza o il terreno davanti ad essa, e quindi darà inizio alla corsa. Interpretazione WA Come per quanto riguarda le Corse su pista a media e lunga distanza, è importante sottolineare che i Giudici di Partenza e gli Arbitri devono evitare di essere eccessivamente zelanti nell'applicazione delle Regole sulla falsa partenza alle gare organizzate al di fuori dello stadio. Richiamare le partenze nelle corse su strada e altre gare esterne può essere difficile e in molte corse poco pratico, in ogni caso. Tuttavia, laddove vi sia una violazione chiara e volontaria, l'Arbitro non dovrebbe esitare a prendere in considerazione azioni appropriate nei confronti di una persona, durante o dopo la gara. Tuttavia, in eventi importanti, in cui il meccanismo di partenza non funziona correttamente ed è chiaro o possibile che il sistema di cronometraggio potrebbe non essere avviato, un richiamo potrebbe essere la soluzione migliore.
Sicurezza
55.7 Gli Organizzatori di Corse su Strada devono garantire la sicurezza di tutti i concorrenti e degli Ufficiali di Gara. Nelle competizioni, indicate ai paragrafi 1.1, 1.2, 1.3 e 1.6 della definizione di Competizione Internazionale, gli Organizzatori dovranno garantire che le strade, utilizzate per la competizione, siano chiuse al traffico motorizzato in entrambi i sensi. Postazioni di distribuzione di acqua potabile/spugnaggio e di rifornimento.
55.8 Specifiche delle Postazioni di distribuzione di acqua potabile/spugnaggio e di rifornimento, come segue:
55.8.1 Acqua ed altre bevande adatte saranno messe a disposizione alla partenza ed all’arrivo di tutte le gare.
55.8.2 Per tutte le gare, punti di distribuzione di acqua devono essere disponibili a opportuni intervalli di circa 5km. Per le gare di lunghezza superiore a 10km, rifornimenti diversi dall’acqua possono essere resi disponibili in questi punti.
Nota (i): Dove le condizioni lo giustificano, tenendo conto del tipo di competizione, delle condizioni meteorologiche e delle condizioni fisiche della maggior parte dei concorrenti, acqua e/o rifornimenti possono essere collocati a intervalli più regolari lungo il percorso.
Nota (ii): Punti di diffusione di acqua nebulizzata potranno anche essere predisposti, quando ritenuto appropriato in determinate condizioni organizzative e/o climatiche.
55.8.3 I rifornimenti possono includere bevande energetiche, integratori, prodotti alimentari o qualsiasi altro prodotto diverso dall’acqua. Gli Organizzatori determineranno quali rifornimenti saranno forniti in base alle effettive condizioni.
55.8.4 I rifornimenti saranno normalmente forniti dagli Organizzatori, ma potrà essere permesso agli atleti fornire i propri rifornimenti, nel qual caso l’atleta deve indicare in quali postazioni devono essere messi a sua disposizione. I rifornimenti forniti dagli atleti saranno tenuti sotto controllo di ufficiali designati dagli Organizzatori, a partire dal momento in cui i rifornimenti stessi sono consegnati dagli atleti o dai loro rappresentanti. Questi ufficiali dovranno garantire che i rifornimenti non vengano alterati o manomessi in qualsiasi modo.
55,8.5 Gli Organizzatori devono determinare, con barriere, tabelloni o marcature sul terreno, la zona in cui possono essere ricevuti o raccolti i rifornimenti. Non dovrebbe essere direttamente sulla linea del percorso misurato. I rifornimenti devono essere collocati in modo che siano facilmente accessibili agli atleti o possano essere consegnati da persone autorizzate. Tali persone dovranno rimanere all’interno dell’area designata e non accedere al percorso né ostacolare qualsiasi atleta. Per nessuna ragione, un incaricato o personale autorizzato può muoversi al fianco di un atleta, mentre questi si sta rifornendo o sta prendendo acqua.
55.8.6 Nelle competizioni tenute ai sensi dei paragrafi 1.1, 1.2, 1.3 e 1.6 della definizione di Competizione Internazionale un massimo di due incaricati per Federazione Membro può stazionare contemporaneamente dietro l’area stabilita per loro.
Nota: Nelle competizioni in cui una Federazione Membro può essere rappresentata da più di tre atleti, i Regolamenti Tecnici possono consentire ulteriori incaricati ai tavoli di rifornimento.
55.8.7 Un atleta può, in qualsiasi momento, trasportare acqua o rifornimenti a mano o attaccati al suo corpo, la cui provvista è stata effettuata fin dall’inizio o raccolti o ricevuti in una postazione ufficiale.
55.8.8 Un atleta, che riceve o si rifornisce o prende acqua in un posto diverso da quelli ufficiali, salvo i casi previsti da ragioni mediche o sotto il controllo degli Ufficiali di Gara, o prende il rifornimento di un altro atleta, dovrebbe essere normalmente ammonito dall’Arbitro, per questa prima infrazione, mostrandogli un cartellino giallo. Per una seconda infrazione l’Arbitro deve squalificare l’atleta, di norma mostrandogli un cartellino rosso. L’atleta deve quindi poi lasciare immediatamente il percorso.
Nota: Un atleta può ricevere o passare ad un altro atleta un rifornimento, acqua o spugne a condizione che li possegga fin dalla partenza o li abbia presi o ricevuti in una postazione ufficiale. Tuttavia ogni aiuto continuativo da un atleta a uno o più atleti può essere considerato come assistenza ed un’ammonizione e/o squalifica può essere irrogata.
Svolgimento della gara
55.9 Un atleta può abbandonare il percorso segnato con il permesso e sotto il controllo di un Giudice, purché il suo allontanarsi dal percorso non accorci la distanza da percorrere.
55.10 Se l’Arbitro è convinto, dal rapporto di un Giudice o di un Giudice ai Controlli o in qualche altra maniera, che un atleta ha abbandonato il percorso, percorrendo una distanza più breve, deve squalificarlo.
55.11 I Giudici ai Controlli dovrebbero essere piazzati a intervalli regolari e in ogni punto fondamentale. Altri Giudici ai Controlli dovrebbero muoversi lungo il percorso, durante la corsa.
Interpretazione WA
E’ chiaro che, seguendo la pratica di dare un primo avvertimento quando si applica quanto previsto dalla Regola 55 delle Regole Tecniche e laddove applicabili, dalle Regole 6.2 e 6.3 delle Regole Tecniche, ci potranno essere difficoltà di ordine pratico ma, laddove si presenti l'opportunità, l'Arbitro dovrebbe farlo. Un’opzione potrebbe essere quella che i Giudici di Controllo o alle postazioni di ristoro siano designati come Assistenti degli Arbitri e che siano in comunicazione con l'Arbitro e a vicenda garantiscano l'efficace coordinamento delle ammonizioni e delle squalifiche. Ma rimane la possibilità, secondo la Nota alla Regola 6.2 delle Regole Tecniche, che in alcune circostanze la squalifica possa e debba essere comminata senza un’ammonizione. Quando non è in uso un Sistema di Cronometraggio mediante Transponder o se si desidera un ulteriore sistema di registrazione back-up, si consiglia di utilizzare un sistema di canalizzazione come quello descritto per le gare di cross nel commento alla Regola 56 delle Regole Tecniche.
FONTE www.fidal.it
Area riservata

Nickname :

Password :

Recupera user/password

 

Registrati alla newsletter


Sponsor / Eventi


























































copyright IUTA Per domande su questo sito Web contattare
IutaItalia by JotaroKujo is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia LicenseBased on a work at www.iutaitalia.it
Creative Commons License