Statistiche web Si avvicina la 1^ 6 ore di Teate – 05.06.2022 - IUTA Italia

Si avvicina la 1^ 6 ore di Teate – 05.06.2022

La 1^ 6 ore di Teate, organizzata dall’ASD MC Manoppello Sogeda, si svolgerà domenica 5 giugno 2022 presso la Villa Comunale di Chieti. Sono previste due gare a tempo: la 6 ore e la 8 ore, entrambe prove del 20° Grand Prix IUTA 2022 di Ultramaratona e dei Criterium Regionali Fascia Centro (corr. 1,07-1,00). Inoltre la 6 ore è prova del Campionato Italiano IUTA 2022 di Combinata Individuale di Ultramaratona, in abbinamento con l’Ultramaratona del Gran

ISCRIZIONI www.timingrun.it.

LUOGO DI SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE

La gara si svolgerà presso la Villa Comunale di Chieti in Piazza Mazzini in un circuito asfaltato di 1km, completamente chiuso al traffico da percorrere per 6 ore e 8 ore. 

RITIRO PETTORALI I pettorali potranno essere ritirati il sabato 4 giugno dalle ore 17 alle ore 19 e domenica 5 giugno dalle ore 8 alle 9.15 nella Villa Comunale di Chieti in Piazza Mazzini.

PARTENZE Per la 8 ore partenza alle ore 8 e per la 6 ore alle ore 10. 

PERCORSO 

La partenza sarà nei pressi di Piazza Mazzini, poi gli atleti giungeranno nei pressi di Piazza Trinità, svolta a sinistra, percorso all’interno della Villa Comunale, quindi transito nei pressi del Museo Archeologico, svolta a sinistra per ritornare al punto di partenza.

ELENCO ISCRITTI Al 1° giugno risultano iscritti 119 atleti. Alcuni nomi più noti, ma comunque tutti con la loro partecipazione sono protagonisti: Roberto Boiano, Piero Cossalter, Giampietro Crucianelli, Alberico Di Cecco, Maurizio Di Paolo, Annalisa Fitti, Silvia Furlan, Pasquale Giuliani, Antonio Leopardi Barra, Giuseppe Mangione, Maricel Gordan Mendoza, Alessandro Milone, Antonio Ramundi, Aurelia Rocchi, Felice Russo, Fabrizio Samuele.

SILVIA FURLANI Tra i partecipanti si segnala Silvia Furlani, la quale correrà con il pettorale 1. Silvia è nata in Germania nel 1960 e attualmente vive a Udine, ha 62 anni e nel tempo libero pratica l’atletica leggera, è tesserata dal 2020 per Keep Moving. Nel 1986 inizia a manifestare difficoltà motorie e parestesie, scoprendo d’essere affetta da sclerosi multipla. All’epoca ha solo 30 anni, ma è risoluta a non rinunciare alla sua passione per la corsa, cimentandosi nella distanza regina, la maratona. L’8 ottobre 1989 a Venezia il suo crono è 3h53’18”. Nel 1990 ne corre tre nel giro di un mese: Berlino (3h46’33”), Venezia (3h53’11”) e Carpi (3h38’09”). Da allora la Furlani non ha mai smesso d’inseguire i suoi sogni, continuando a correre e poi a camminare. Oggi continua a partecipare a numerose competizioni ed eventi benefici in tutta Italia, portando a termine tantissime mezze maratone e maratone. La Furlani ha partecipato a gare di velocità (100 e 200m), velocità prolungata (400m), mezzofondo (1.500 e 3.000m) e soprattutto è impegnata nelle gare su strada sino alla distanza di maratona. Quest’anno ha corso il 10 aprile la Mezza di Genova e il 15 maggio la Stramilano. Nella manifestazione abruzzese della prossima domenica ella per la prima volta l’atleta paralimpica si cimenterà in una 8 ore. Gli organizzatori si dichiarano davvero onorati che proprio questo 5 giugno 2022 Silvia abbia scelto di essere con loro a Chieti. «Sono più che mai decisa a vivere la mia vita che è unica», asserisce l’atleta. Correndo ha scelto di sfidare la malattia. «Lo sport è il mio salvavita. Gareggio per sensibilizzare la gente. Alcune volte è difficile gestire la sclerosi, conviverci, ma si sa che le difficoltà fanno crescere. E poi ci si può prendere anche tante soddisfazioni. Voglio continuare a camminare per tanti anni». Per Silvia l’essenziale è saper «guardare oltre» e vivere questa bella esistenza.

Nella foto qui in alto, Silvia Furlani (a destra) con Paola Falcier

CHIETI Chieti si trova a 330 mslm, è capoluogo di provincia con circa 56mila abitanti. La città occupa la sommità di una dorsale montuosa alle falde della Maielletta, da cui asseconda l’andamento irregolare. Si trova alla destra del fiume Pescara, in un magnifico panorama, con un moderno quartiere industriale e commerciale (Chieti Scalo). È l’antica Teate, capoluogo dei Marrucini. Le strade sono per lo più sinuose, eccetto lo spazioso Corso Marrucino, in parte a portici, asse e fulcro della vita cittadina. Dagli ariosi viali di circonvallazione, ampie viste s’aprono sui monte e verso il non lontano mare Adriatico, a 15 km. Di notevole interesse sono i resti dell’epoca romana (tempietti, teatro, terme e cisterna) e le raccolte archeologiche e preistoriche del Museo, il più importante del genere nella regione Abruzzo. Del periodo medievale rimane la Cattedrale (XI sec.), peraltro assai rifatta (XIV sec.), con un poderoso ed elegante campanile. Intorno al nucleo antico e sulle pendici del colle, è l’espansione edilizia moderna. Moderne arterie lo collegano con il fondovalle e con il mare. Il Museo Nazionale di Antichità si compone di una sezione di preistoria e protostoria, e di una archeologica. A Chieti Scalo e lungo la Via Valeria verso Pescara si sviluppa l’area industriale, con stabilimenti nei settori alimentare (zuccherificio), meccanico, della carta, ecc.

LOGO Nel logo t-shirt è rappresentato Achille a cavallo, disegnato dall’artista Morelia Persico, contornato dall’immagine di una parte del rosone della cattedrale di San Giustino.

FACEBOOK https://www.facebook.com/watch/?v=372884181012098.

EMAIL cate.ele@alice.it 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.