Grand Prix Iuta

GP Iuta ALBO d'ORO
GP Iuta 2019 UltraTrail
GP Iuta 2019 Ultramaratona
GP Iuta 2019 Combinata Club
GP Iuta 2018 UltraTrail
GP Iuta 2018 Ultramaratona
GP Iuta 2018 Combinata Club
GP Iuta 2017 UltraTrail
GP Iuta 2017 Ultramaratona
GP Iuta 2017 Combinata Club
GP Iuta 2016 UltraTrail
GP Iuta 2016 Ultramaratona
GP Iuta 2016 Combinata CLUB
GP Iuta 2015 UltraTrail
GP Iuta 2015 Ultramaratona
GP Iuta 2014 UltraTrail
GP Iuta 2014 Ultramaratona
GP Iuta 2013 UltraTrail
GP Iuta 2013 Ultramaratona
GP Iuta 2012 UltraTrail
GP Iuta 2012 Ultramaratona
GP Iuta 2011 - classifiche
GP Iuta 2010 - classifiche
GP Iuta 2009 - classifiche
GP Iuta 2008 - classifiche
GP Iuta 2007 - classifiche
GP Iuta 2006 - classifiche
GP Iuta 2005 - classifiche
GP Iuta 2004 - classifiche
GP Iuta 2003 - classifiche
* * * * * * * * * * * * * * * *

Calendari

Calendari Campionati IUTA
Camp. Italiani Iuta 2019 CLUB
Camp. Italiani Iuta 2019
Camp. Italiani Iuta 2018
Camp. Italiani Iuta 2018 CLUB
Camp. Italiani Iuta 2017
Camp. Italiani Iuta 2016
Camp. Italiani Iuta 2015
Camp. Italiani Iuta 2014
Camp. Italiani Iuta 2013
Camp. Italiani Iuta 2012
Camp. Italiani Iuta 2011
Camp. Italiani Iuta 2011
Camp. Italiani Iuta 2010
Camp. Italiani Iuta 2008
Camp. Italiani Iuta 2007
Camp. Italiani Iuta 2006
Camp. Italiani Iuta 2005
Camp. Italiani Iuta 2004
Camp. Italiani Iuta 2003
Camp. Italiani Iuta 2002
Camp. Italiani Iuta 2001
Calendari Internazionali
Calendario IAU 2016
Calendario IAU 2015
Calendari Nazionali
2020 Calendario Iuta U-M
2019 Calendario Iuta U-M
2019 Calendario Iuta U-T
2018 Calendario Iuta U-M
2018 Calendario Iuta U-T
2017 Calendario Iuta U-M
2017 Calendario Iuta U-T
2016 Calendario Iuta U-T
2016 Calendario Iuta U-M
2015 Calendario Iuta U-M
2015 Calendario Iuta U-T
2014 Calendario Iuta
2013 Calendario Iuta
2012 Calendario Iuta
2011 Calendario Iuta
2010 Calendario Iuta
2009 Calendario Iuta
2008 Calendario Iuta
2007 Calendario Iuta
2006 Calendario Iuta
2005 Calendario Iuta
2004 Calendario Iuta
2003 Calendario Iuta
2002 Calendario Iuta
2001 Calendario Iuta
2000 Calendario Iuta
1999 Calendario Iuta
Circuiti
CrIUTAerium 2015 class donne
CrIUTAerium 2015 class uomini
CrIUTAerium 2015 regolamento
Varie
Camp. ItalianI FIDAL all time

Adotta il percorso

Premessa

Antidoping

Norme Antidoping (nadoitalia.it)

ATLETI di interesse IUTA

Progetto Atleti di interesse IUTA

C.I. IUTA di combinata IND

C.I. Iuta 2019 - REG

Camp. Ita. IUTA per CLUB

Classifica 2^ edizione (2019)

Camp. Mondiali 2018 100k

Criteri di selezione Fidal

Challenge patrocinio Iuta

Classifica Finale Torino Challenge

Convenzioni per tesserati

Elenco convenzioni

Cosa fa la IUTA

Cosa fa la IUTA

IAU: documenti / moduli

Istruzioni per le classifiche

Incentivi Organizzatori

Incentivi gare SU PISTA 2019

IUTA: cert.percorsi

6 Ore Templari 2011

IUTA: criteri di selezione

Criteri di selezione 2019 CM U-T

IUTA: relazioni di convegni e seminari

Accinni CNR - Marcatori biochimici di equilibrio cellulare e stress ossidativo

MODULI IUTA

LISTA MODULI 2019

MODULI IUTA 2020

LISTA MODULI 2020

Normative e quote IUTA 2015

Classi di Qualità IUTA 2015

Normative e quote IUTA 2016

Classi di Qualità IUTA 2016

Normative e quote IUTA 2017

Classi di Qualità IUTA 2017

Normative e quote IUTA 2018

NORMATIVE e QUOTE 2018

Normative e quote IUTA 2019

NORMATIVE e QUOTE 2019

Normative e quote IUTA 2020

NORMATIVE e QUOTE 2020

Organigramma IUTA

organigramma IUTA 2017-2020 (al 28.03.2019)

OverChallangeTrail

OCT 2015 class. femminile

Regolamenti gare ist. U-M

10 febbraio 2019 Super Marathon Fano (PU) (varie distanze)

Regolamenti gare ist. U-T

2019.07.20 UMF-TMF

Statuto IUTA

Statuto - 6 gennaio 2009

Tesserati IUTA 2019

Elenco tesserati Iuta al 19.9.2019

Tesserati IUTA anni prec.

Tesserati IUTA 2018

Tracce GPS

ARCHIVIO TRACCE GPS

Trofeo delle Regioni

Regolamento TdR 2019

Verifica gli Iscritti

Presentazione

Youri - raccolta pile

Volantino di presentazione


Gruppi Sportivi -link-

- Asd Villa De Sanctis
- GSD Mombocar
- Amatori Atletica Chirignago
- Bergamo Stars Atletica
- Sport Events Cortona

Siti Amici -link-

- Lupatotissima
- Magraid
- Corsa in montagna
- Run Today
- 100 km del Passatore
- Podisti Net
- CorriUmbria
- Il Blog di Sir Marathon
- il blog di Enrico Vedilei
- Ultrasport maratone e dintorni
- Spiritotrail
- AndòCorri


News del :8-7-2019, 11:25 Scritta da: Stefano.64
Cosa e quanto bere quando si corre
È allo stesso tempo uno degli aspetti più semplici (bere quando si ha sete!) e più difficili (tasso di sudore? Elettroliti? Iponatremia?) della corsa: l’idratazione. Per la salute e le prestazioni, i corridori devono prestare attenzione a cosa e quanto bevono prima, durante e dopo l’esercizio fisico.
Perché l’idratazione è importante
La disidratazione negli atleti può portare a stanchezza, mal di testa, diminuzione della coordinazione, nausea e crampi muscolari. Una corretta idratazione è fondamentale per prevenire malattie legate al calore, come l’ictus termico, che possono avere gravi conseguenze.
Quanto si dovrebbe bere
I corridori che corrono dovrebbero bere 250 ml ogni 20 minuti. Durante gli allenamenti più lunghi (90 minuti o più), una parte dell’assunzione di liquidi dovrebbe includere una bevanda sportiva per sostituire il sodio e altri minerali persi.
Determinazione del tasso di sudore
Gli orientamenti di cui sopra sono ampi. È importante ricordare che le esigenze di fluidi di ognuno di noi variano. Alcune persone sudano più di altre.
Per determinare la quantità di liquido da assumere durante una corsa o una gara, è necessario conoscere il tasso di sudore, che può variare da 1 a 4 quarti all’ora. Pesatevi nudi prima di una corsa di allenamento a tempo, e poi di nuovo dopo. (Puoi bere durante questa corsa, ma tieni traccia di quanto, e aggiungi questo al calcolo dei tuoi bisogni di fluido). Mezzo kg di peso equivale a 500 ml di perdita d’acqua. Calcola il tasso di sudore e utilizzalo per determinare le esigenze di liquidi durante una corsa o una gara.
Occorre considerare le condizioni meteorologiche del giorno in cui si esegue questo test, e tenere presente che potrebbe essere necessario regolare il consumo se le condizioni sono diverse. Fate il test della velocità di sudore in un altro giorno per vedere come le diverse condizioni influenzano il risultato.
Segni di disidratazione
Siate consapevoli dei segnali che vi servono più fluidi. I primi sintomi includono:
- Sete
- Secchezza delle fauci
- Sensazione di stanchezza.
Con il progredire della disidratazione, i sintomi possono includere:
- Mal di testa
- Crampi muscolari
- Nausea
- La fatica.
Cosa bere
Ci sono opzioni per la reidratazione oltre la semplice acqua. Alcune sono adatte solo per corse più lunghe e intense.
Acqua fredda
Bere l’acqua fredda aiuta a raffreddare il corpo, rallentando la sudorazione (e quindi la conseguente perdita d’acqua). Le ricerche dimostrano che bere acqua fredda o anche una granita ghiacciata può migliorare e prolungare le prestazioni durante la corsa. Inoltre, la maggior parte delle persone preferisce il gusto dell’acqua fredda, in modo da poter bere più acqua quando è raffreddata.
Bevande sportive
Quando si corre per più di 90 minuti, specialmente quando si suda, si dovrebbe iniziare a usare una bevanda sportiva sostitutiva di elettroliti. A seconda delle condizioni, è possibile alternarla con l’acqua o passare a bevande sportive solo in quel punto.
Le bevande sportive contengono elettroliti come sodio e potassio, i componenti del sale da cucina. Quando si corre, il corpo perde elettroliti attraverso il sudore. Probabilmente hai visto le macchie di sale sul cappello da corsa e hai assaggiato il sale nel sudore che ti scorre lungo le guance.
Poiché gli elettroliti aiutano il corpo a trattenere i liquidi e possono prevenire i crampi muscolari, è necessario sostituirli. Dopo 90 minuti, è inoltre necessario assumere più calorie in carboidrati per mantenere il vostro sforzo, e quindi una bevanda sportiva che fornisce sia i carboidrati che gli elettroliti è utile. Alcuni corridori trovano che a volte è più facile ottenere le loro calorie attraverso i liquidi piuttosto che cibi solidi, specialmente durante le fasi successive di una corsa . Se non vi piace il gusto (o il contenuto di zucchero) delle bevande sportive commerciali, potete farne delle vostre.
I corridori che non sostituiscono a sufficienza gli elettroliti durante le lunghe percorrenze o le gare possono rischiare un’eccessiva idratazione. L’iponatremia, che è una bassa concentrazione di sodio nel sangue, può verificarsi quando gli atleti bevono quantità eccessive di acqua e non sostituiscono il sale perso a causa del sudore.
Acqua di cocco
Alcuni corridori amano idratarsi con l’acqua di cocco o usarla come bevanda di recupero. Contiene sia calorie di carboidrati che alcuni micronutrienti elettrolitici, tra cui potassio e magnesio. Contiene anche zucchero naturale che potrebbe fornire una spinta energetica. Tuttavia, non contiene tanto sodio quanto le bevande sportive.
Il caffè
Alcune ricerche dimostrano che il consumo di caffeina prima di una gara o di un lungo percorso di allenamento può aiutare a migliorare le prestazioni e la resistenza. E se si dipende dal caffè al mattino, è bene berne un po’ prima di una corsa. La caffeina è un diuretico, il che significa che può aumentare la necessità di urinare. Quindi tienilo presente in termini di accesso al bagno durante la tua corsa. Ma la caffeina non aumenta il rischio di disidratazione, quindi non ti devi preoccupare.
www.runcard.com
Area riservata

Nickname :

Password :

Recupera user/password

 

Registrati alla newsletter


Sponsor / Eventi


























































copyright IUTA Per domande su questo sito Web contattare
IutaItalia by JotaroKujo is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia LicenseBased on a work at www.iutaitalia.it
Creative Commons License