Grand Prix Iuta

GP Iuta ALBO d'ORO
GP Iuta 2017 UltraTrail
GP Iuta 2017 Ultramaratona
GP Iuta 2016 UltraTrail
GP Iuta 2016 Ultramaratona
GP Iuta 2016 Combinata CLUB
GP Iuta 2015 UltraTrail
GP Iuta 2015 Ultramaratona
GP Iuta 2014 UltraTrail
GP Iuta 2014 Ultramaratona
GP Iuta 2013 UltraTrail
GP Iuta 2013 Ultramaratona
GP Iuta 2012 UltraTrail
GP Iuta 2012 Ultramaratona
GP Iuta 2011 - classifiche
GP Iuta 2010 - classifiche
GP Iuta 2009 - classifiche
GP Iuta 2008 - classifiche
GP Iuta 2007 - classifiche
GP Iuta 2006 - classifiche
GP Iuta 2005 - classifiche
GP Iuta 2004 - classifiche
GP Iuta 2003 - classifiche

Calendari

Calendari Campionati IUTA
Camp. Italiani Iuta 2017
Camp. Italiani Iuta 2016
Camp. Italiani Iuta 2015
Camp. Italiani Iuta 2014
Camp. Italiani Iuta 2013
Camp. Italiani Iuta 2012
Camp. Italiani Iuta 2011
Camp. Italiani Iuta 2011
Camp. Italiani Iuta 2010
Camp. Italiani Iuta 2008
Camp. Italiani Iuta 2007
Camp. Italiani Iuta 2006
Camp. Italiani Iuta 2005
Camp. Italiani Iuta 2004
Camp. Italiani Iuta 2003
Camp. Italiani Iuta 2002
Camp. Italiani Iuta 2001
Calendari Internazionali
Calendario IAU 2016
Calendario IAU 2015
Calendari Nazionali
2017 Calendario Iuta U-M
2017 Calendario Iuta U-T
2016 Calendario Iuta U-T
2016 Calendario Iuta U-M
2015 Calendario Iuta U-M
2015 Calendario Iuta U-T
2014 Calendario Iuta
2013 Calendario Iuta
2012 Calendario Iuta
2011 Calendario Iuta
2010 Calendario Iuta
2009 Calendario Iuta
2008 Calendario Iuta
2007 Calendario Iuta
2006 Calendario Iuta
2005 Calendario Iuta
2004 Calendario Iuta
2003 Calendario Iuta
2002 Calendario Iuta
2001 Calendario Iuta
2000 Calendario Iuta
1999 Calendario Iuta
Circuiti
CrIUTAerium 2015 class donne
CrIUTAerium 2015 class uomini
CrIUTAerium 2015 regolamento
Varie
Camp. ItalianI FIDAL all time

Adotta il percorso

Presentazione e fac-simile

Antidoping

Norme Sportive Antidoping dal 26.10.2015

ATLETI in osservazione

Atleti in osservazione: lista 100 km al 2017.03.09

Cosa fa la IUTA

Migliori Prestazioni Italiane all time al 15.12.2016

IAU: documenti / moduli

procedura di richiesta on line di una LABEL IAU a cura di Vito Intini

IUTA: cert.percorsi

6 Ore Templari 2011

IUTA: convenzioni-gare

Convenzioni gare - Benefit per i tesserati Iuta anno 2017

IUTA: criteri di selezione

Criteri di selezione 2016 - Campionato Mondiale di 100 km su strada

IUTA: normative e quote 2015

Circolare Tesseramento IUTA 2015

IUTA: normative e quote 2016

Circolare tesseramento IUTA 2016

IUTA: normative e quote 2017

Classi di Qualità IUTA 2017

IUTA: organigramma

organigramma completo Staff IUTA (2013-2016) al 22.4.2016

IUTA: OverChallangeTrail

Over Challange Trail 2015 - classifica finale Donne

IUTA: regolamenti gare 2014 U-M

2014-11-16 Ultrak Marathon Salsomaggiore Terme

IUTA: regolamenti gare 2014 U-T

2014.10.19 Cormorultra

IUTA: regolamenti gare 2015 U-M

28-6__04-7 Pantano 6 giorni Pignola (PT)

IUTA: regolamenti gare 2015 U-T

2015.06.20 Durona Trail

IUTA: regolamenti gare 2016 U-M

UM_12_11_2016_ Pescara _ 6 ore Dell'Adriatico

IUTA: regolamenti gare 2016 U-T

2016.10.15 6 ore trail villa di maser

IUTA: regolamenti gare 2017 U-M

Regolamento Seregno_60 km FIDAL_26 marzo 2017

IUTA: relazioni di convegni e seminari

Accinni CNR - Marcatori biochimici di equilibrio cellulare e stress ossidativo

IUTA: statuto

Statuto IUTA - ultima versione approvata il 6 gennaio 2009

IUTA: tesserati 2015

Elenco tesserati Iuta Definitivo

IUTA: tesserati 2016

Elenco tesserati Iuta 2016 Definitivo

IUTA: tesserati 2017

Elenco tesserati Iuta al 16.03.2017

MODULI IUTA

modulo di tesseramento IUTA 2017 - fronte

Trofeo delle Regioni

Trofeo delle Regioni 2017 - regolamento

Verifica gli Iscritti

Presentazione

Youri - aIUTAmi a trovare la traccia giusta

Presentazione


Gruppi Sportivi -link-

- Asd Villa De Sanctis
- Runners Bergamo
- GSD Mombocar
- Sanremo Runners
- 100 km di Seregno
- Amatori Atletica Chirignago
- Bergamo Stars Atletica
- Golden Club Rimini
- Sport Events Cortona

Siti Amici -link-

- Antonio Mazzeo
- Magraid
- Corsa in montagna
- Run Today
- 100 km del Passatore
- Podisti Net
- Parks Trail
- CorriUmbria
- Il Blog di Sir Marathon
- il blog di Enrico Vedilei
- Ultrasport maratone e dintorni
- Spiritotrail
- AndòCorri


News del :20-3-2017, 21:38 Scritta da: Denise Quintieri
La Sei ore di S. Giuseppe a Putignano vista da Virginia Nanni

"Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere"...citava un tale Enzo Ferrari... 

La mia rivisitazione personale è..."non si può descrivere un'emozione, la si può solo vivere"

Perchè di emozioni si parla, alla 6 Ore di Putignano di ieri 18-03-2017. Una gara personalmente disputata al massimo delle potenzialità viste le circosanze del caso,e vissuta appieno emotivamente. E' la Sei ore di San Giuseppe vista dall'abruzzese ultramaratoneta Virginia Nanni...(continua a leggere...)

PUTIGNANO UN PAESE "ULTRA" FESTOSO
La SEI ORE DI SAN GIUSEPPE VISTA DA VIRGINIA..

Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere...citava un tale Enzo Ferrari... 
La mia rivisitazione personale è...non si può descrivere un'emozione, la si può solo vivere.
Perchè di emozioni si parla, alla 6 Ore di Putignano di ieri 18-03-2017.
Una gara personalmente disputata al massimo delle potenzialità viste le circosanze del caso,e vissuta appieno emotivamente.
Era la prima volta che gareggiavo qui,e devo dire che sono rimasta piacevolmente sorpresa dalla bellezza del percorso, e..si,direi anche dalla difficoltà.
Solitamente le 6 ore alle quali ero abituata finora, si svolgevano sempre in circuiti su pista.La bellezza del percorso ha reso sicuramente speciale questa gara: attraversato il primo giro di boa, l'atleta si ritrovava immerso nel cuore del paese,circondato da case pittoresche,in un susseguirsi di sali e pochi SCENDI,che ha reso questa gara altamente allenante per chi volesse potenziare la forza esplosiva delle proprie gambe. Personalmente,in vista della prossima 100 km del Passatore,ho trovato fortemente utile (anche se tremendamente duro) questo percorso. Il tutto era arricchito dal fatto che quest'ultimo, sfoggiava dei san pietrini larghi ed aguzzi,quindi era necessario prestare attenzione durante tale percorso.
La gara era per di più arricchita dai colori e dalla musica, dallo speaker e da un tabellone luminoso posto poco oltre la start line, che oltre a trasmettere le immagini degli atleti che correvano, trasmetteva in real time i passaggi di ognuno. L'idea del tabellone mi ha fatto ulteriormente sognare, facendomi sentire un pò come se stessi partecipando ad una gara olimpica o di nazionale!!!! Bella idea...
L'organizzazione è stata ineccepibile a mio parere. A partire dallo staff e da tutti i cittadini, che ci hanno accompagnato per 6 ore con il loro caloroso e folkloristico tifo, indispensabile in gare endurance come questa.

La gara ha visto come vincitori Max Termiti e Luisa Zecchino, ma la mia soddisfazione è stata (permettetemelo!) quella di aver stretto la mano e rubare uno scatto affianco Vito Intini, record italiano di 24h su tapis roulant.Io, porta bandiera degli allenamenti specifici indoor,non potevo perdere l'occasione!

Come accennavo inizialmente, questa è stata per me una gara "emotiva"..perchè voluta e sentita.

 

La prima ora e mezza ho gestito la gara troppo velocemente,complice probabilmente l'adrenalina e la voglia di fare...un ritmo di 5'30" al km che mi ha fatto pagare le conseguenze dal 30esimo km,con una forte crisi psicologica,che mi ha portato a mettere in discussione l'intera gara. Ma alla fine si sà, sono testarda. E così,grazie al calore pugliese, quello di Fabio,e lo sguardo complice dei miei compagni di squadra, ieri posso dire con assoluta certezza che è stata la prima volta che ho gareggiato con la G maiuscola. Metti a tacere i dolori, le titubanze ,i crolli psicologici,quando fissi l'obiettivo e lo rincorri con tutta te stessa.

 

Ad ogni giro di boa,percorrendo l'ultima discesa del percorso,ci si ritrovava catapultati nella piazza principale,accerchiati da tifosi di tutte le età.E da lontano , luminoso il tabellone con il suo timing,a ricordarti che tutto quello che potevi dare fino al tempo 05:59:59,andava tirato fuori.

Con le mani,con i piedi,con il cuore,con le fibre muscolari che rispondevano ad ogni spinta.

L'ho desiderata,l'ho voluta,questa gara,questa vittoria.

Per ricordare a me stessa, ciò che la corsa..che sia endurance o breve,ci insegna: mai distogliere lo sguardo dall'obiettivo. La testa determina a mio parere un buon 80% delle nostre prestazioni.

E'lei che decide il da farsi.

 

Ieri la mia testa fissava l'asfalto,mentre il mio cuore accoglieva il tifo.

 

Questa 6 ore la ricorderò per tanti motivi: dall'organizzazione, al percorso.Alla premiazione finale Iuta di società... All'importanza di far parte di una squadra compatta ed affiatata, capitanata da un presidente che fa la differenza perchè trasmette sistematicamente i veri valori della corsa.

Ma sopratutto ,la ricorderò perchè ancora una volta, ho riportato a casa un insegnamento in più...

come ricorda un certo Dean Karnazes...Corri quando puoi, cammina quando devi, striscia se serve; ma non mollare mai!! 

 

Consiglio vivamente questa gara a tutti coloro che intendono perfezionare,ancor prima dei propri muscoli,la propria TESTA! (Virginia Nanni)  www.abruzzodicorsa.it

 

 

Area riservata

Nickname :

Password :

Recupera user/password

 

Registrati alla newsletter


Sponsor / Eventi



































































copyright IUTA Per domande su questo sito Web contattare
IutaItalia by JotaroKujo is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia LicenseBased on a work at www.iutaitalia.it
Creative Commons License